News

Tre borse di studio artistiche dedicate a Sandro Pertini PDF Stampa E-mail

Tre borse di studio artistiche dedicate a Sandro Pertini

L’Associazione Culturale La Farandola in collaborazione con la Fondazione Sandro Pertini di Firenze e il patrocinio, tra gli altri, del Municipio IX, promuove una iniziativa dedicata alla figura umana e politica di Sandro Pertini.

Il progetto si articola nell’allestimento di una mostra dal titolo “..Da una pagina grigia della storia italiana..a un colore forte..”Sandro Pertini” che si svolgerà dal 22 marzo al 22 aprile 2013 presso la sede dell’Associazione, Via P.R. Pirotta, 95 e nell’istituzione di tre borse di studio artistiche, ognuna del valore di Euro 600,00 a favore degli studenti del biennio iniziale degli Istituti Superiori di Roma.

Scopo del Bando è quello di ricercare attraverso la storia

del personaggio Sandro Pertini non soltanto una semplice immagine visiva ma, soprattutto, la forza, la ricchezza interiore e lo spessore di una delle figure più significative del novecento italiano.

Una Commissione costituita da 5 esperti esaminerà e valuterà gli elaborati proposti dagli allievi partecipanti e, sulla base dei requisiti previsti dal Bando, premierà i tre studenti che si saranno distinti artisticamente con i lavori di Grafica d’Arte, Acquerello e Pittura presentati

Tutti gli studenti interessanti a partecipare possono presentare la domanda all’Associazione, tramite il proprio istituto, entro e non oltre le ore 18.00 del giorno 31 gennaio 2013, compilando l’apposito modulo.


Bandomodulo (file pdf)

 


 

 
orientamento
ISCRIZIONE ON LINE

ATTIVITA' DIDATTICHE

<<  Giugno 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
RhinoARTChigh.jpg

quirinale

Presidenza della Repubblica
RASSEGNA STAMPA

Conto Consuntivo 2016

Relazione al Conto Consuntivo 2016

Transformers

Transformers

11 novembre 2015  - 28 marzo 2016 Transformers Galleria 3 a cura di Hou Hanru e Anne Palopoli Attraversare una foresta sospesa e scoprire che è fatta di 3000 scolapasta in plastica, ascoltare la melodia prodotta da un’orchestra fatta di armi, sedersi su una sedia che con interventi in tessuto ha cambiato la sua forma originale, immaginarsi soli in mezzo al mare aggrappati a una boa gigantesca. Sono alcuni dei progetti di Choi Jeong-hwa, Didier Fiuza Faustino, Martino Gamper e Pedro Reyes, quattro Transformer che sono al contempo artisti, designer e attivisti sociali. Attraverso le opere dei quattro creatori, la realtà si trasforma in un’altra realtà, che accende la fantasia, stimola la riflessione, invita alla condivisione e all’esperienza, a vedere oltre. Il nostro mondo è in trasformazione, una combinazione di analogico e digitale che sta modificando il modo di vivere. Le nuove tecnologie stanno cambiando il modo in cui ci definiamo come esseri umani e dunque “trasformazione” è oggi la parola chiave delle nostre esistenze. Di fronte a questo mutamento epocale, numerosi autori hanno messo in atto tentativi rivoluzionari di rispondere alla sfida, sia attraverso forme di resistenza che...

porn outdoor fuck